Simona Ghizzoni

E’ nata a Reggio Emilia nel 1977. Dopo gli studi classici, frequenta l’Istituto di Fotografia e Arti Visive di Padova e si laurea alla Facoltà di Arte, Musica e Spettacolo di Bologna con una tesi sulla Storia della Fotografia.
Dal 2005 si dedica al reportage sociale con particolare riguardo alla condizione della donna.
Nel 2006 viene selezionata per Reflexions Masterclass, seminario biennale tenuto dalla fotografa Giorgia Fiorio e dal curatore Gabriel Bauret.
Nello stesso anno vince il primo premio al concorso Attenzione Talento Fnac, con “Scars”, un reportage sulla città di Sarajevo a 10 anni dalla fine della guerra.
Dal 2006 al 2010 si dedica ad “Odd Days”, un progetto a lungo sui disturbi dell’alimentazione, con il quale si guadagna il terzo premio nella categoria ritratti al World Press Photo 2008 e nel 2009 il Photoespana Ojodepez Award for Human Values.
Nel 2009 partecipa al prestigioso Joop Swart Masterclass.
Dal 2010 inizia un progetto sulle conseguenze della guerra sulle donne, lavorando sulla condizione delle profughe irachene in Giordania (2010), in West Bank e nella Striscia di Gaza (2010-2011) e nel Western Sahara (2012) grazie al contributo della fondazione The Aftermath Project.
Con il progetto “Afterdark”, sulla condizione delle donne vittime di menomazioni causate dall’operazione Cast Lead nella Striscia di Gaza si aggiudica il terzo premio nella categoria Contemporary Issues al World Press Photo 2012.
Ghizzoni vive a Roma ed è rappresentata dall’Agenzia Contrasto e dalla galleria
Forma di Milano.

Simona GhizzoniSimona GhizzoniSimona Ghizzoni


Linda De Nobili

Linda de’ Nobili psicoterapeuta e photographer – freelancesi vive e lavora a Roma.
Frequenta corsi di specializzazione presso il Centro Sperimentale di Fotografia Adams e la scuola Permanente di Fotografia Graffiti di Roma.
Si occupa principalmente di reportage sociale mirando sempre a mettere in luce gli aspetti culturali e/o sociali dei luoghi, delle comunità e delle persone ritratte.
La fotografia diviene così il mezzo con cui raccontare le diversità che animano la realtà mostrando paesaggi, culture e popoli incontrati durante i suoi viaggi in giro per il mondo. Nei suoi reportage l’obiettivo riesce ad entrare anche nella vita intima delle persone creando così ritratti di vita quotidiana che svelano la complessità di ogni essere umano. Il forte bisogno di comunicare agli altri cosa c’è al di la del proprio recinto di casa, rende i lavori della photographer uno strumento di denuncia e indagine sociale dal forte impatto emotivo.
Autrice di libri fotografici sull’Africa, ha pubblicato foto sul quotidiano La Stampa. La sua passione fotografica e il suo impegno in numerose attività sociali hanno portato de’ Nobili a collaborare con numerose realtà come Amnesty International, Teatro Valle Occupato, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Roma Capitale.
Nel 2013 è tra i vincitori del prestigioso premio “Sony World Photography Awards Commended, People, Open Competition” e nel 2014 risulta tra gli artisti finalisti all’ “Arte Laguna Prize 2014”.
Nel 2009 lavora come fotografa allo spettacolo “Il collezionista” di e con Giampiero Mughini andato in scena all’Auditorium Parco della Musica.

Linda De NobiliLinda De NobiliLinda De Nobili


Marco Di Meo / Patrizio Cocco

Fotografo professionista, docente di Photoshop, Lightroom e di fotografia presso il “CSF Adams” di Roma.
Marco Di Meo, autore prevalentemente di still life e ritratti, cura attentamente la post – produzione di ogni suo scatto per ottenere esattamente ciò che egli vuole. Per questo padroneggia tutte le tecniche di elaborazione fotografica sia in camera chiara e in camera oscura.
Il suo lavoro nasce dalla passione verso la realtà che lo circonda osservata sempre con sguardo personale. Nei suoi scatti la conoscenza tecnica e lo studio dello strumento sono sempre al servizio della sua originale creatività.
Collabora alla realizzazione di cataloghi e rilievi fotografici per la Sovraintendenza del Comune di Roma e come fotografo per il MIUR presso il Quirinale.
Ha lavorato in numerosi campi della fotografia: da quello di cerimonia per la Click Art Studio 2 di Roma a quello della pubblicità e dello spettacolo. Durante la sua collaborazione con la rivista DNA Music Molti, molti suoi eseguiti durante performance live di band musicali sono stati utilizzati per locandine e cd.

Patrizio Cocco nasce a Roma, informatico di professione, negli ultimi anni si è appassionato alla fotografia studiandone la storia e approfondendo la tecnica sia in ambito analogico che digitale presso il “CSF Adams” di Roma. Ha collaborato, per un paio d’anni, con la rivista di enogastronomia “Gambero Rosso”; nel 2008 ha curato le immagini del libro edito da Caseus per la Regione Lazio “A tavola con i formaggi del Lazio”.
Al momento collabora con Formi4, Omnesartes, Full Frame Video, Dorotheum e lo studio fotografico Black & Light come fotografo e assistente operatore per la documentazione fotografica di scena, eventi e matrimoni.

SonderkommandoSonderkommandoSonderkommando


Johann Smari Karlsson

E’ un fotografo islandese nato a Reykjavik il 30 giugno 1961.
Nei suoi lavori più celebri emerge il legame indissolubile dell’artista con il paesaggio islandese del quale riesce a mostrare tutta l’energia naturale. Nei suoi scatti è possibile cogliere anche l’emozione personale che colpisce l’autore alla vista di paesaggi suggestivi e spettacolari non solo per chi non li ha mai visti ma anche per chi ci vive da sempre. Luoghi familiari al fotografo, ma che nonostante tutto, quando li osserva dal suo obiettivo, riescono a svelare continuamente luci, colori, ombre e forme diverse.
Legame viscerale con la natura islandese ma anche grande attenzione ai temi sociali, come dimostra il reportage “Revolution” dedicato alle manifestazioni popolari avute luogo in Islanda a causa della crisi economica. Da questo lavoro è nata nel 2008 una mostra portata in diverse capitali europee tra le quali Roma.
Nel 2009 viene eletto fotografo dell’anno dalla rivista fotografica danese Zoom – Danmarks Professionelle Fotomagasin.
Dal 2010 collabora costantemente con l’illustre rivista del National Geographic e con altri numerosi magazine internazionali, nonché con la televisione di stato islandese in uno dei programmi più seguito condotto da Silfur Egils.

Johann Smari KarlssonJohann Smari KarlssonJohann Smari Karlsson


Benedetta Montini

Benedetta Montini, nata ad Ancona nel 1975, vive a Roma.
Artista poliedrica, utilizza diversi linguaggi artistici: dalla performance alla fotografia, dalla pittura al collage fotografico fino alla produzione di video.
I suoi lavori sono esposti alla galleria Il Museo del Louvre di Giuseppe Casetti a Roma.
Ha iniziato da qualche anno un progetto fotografico dal titolo PHOTOPERFORMER fotografando con la tecnica dell’autoscatto le sue performance.

Benedetta MontiniBenedetta MontiniBenedetta Montini


Marika Saonari

Nasce a Tortona il 14 agosto 1988. La sua formazione artistica si snoda tra l’Inghilterra e l’Italia. Dopo la laurea in design a Milano nel 2009, si trasferisce a Londra per studiare alla Central Saint Martin School of Art, e nel 2011 ottiene un master in fotografia al Csf Adams di Roma.
Durante il suo percorso formativo si appassiona alla fotografia analogica e a diverse tecniche come la stampa antica, i viraggi, la colorazione manuale delle fotografie e il collage.
La sua ricerca stilistica si divide in due filoni: il primo caratterizzato da progetti psicologici e introspettivi che riguardano il mondo dei sogni e le visioni ipnagogiche, il secondo incentrato su temi sociali mediante l’utilizzo di antiche fotografie rivisitate in chiave contemporanea.

Marika SaonariMarika SaonariMarika Saonari

Mostre Collettive:

“Lampi, turbini e deflagrazione”

Tu distruttrice del tempo[…] continua

Gli autori

Gaia Adducchio
Chiara Amoroso
Chiara Antoni
Francesco Arcangeli
Luciano Carletti
Aristide Conte
Alessandra Cruciani
Franco Gerino
Marina Giuri
Flavia Nunzi
Gianfranco Pernice
Tamara Quaresima
Claudia Rolando
Francesca Sapia
Michela Tiberi
Alessandro Trapani


“AttraversaMenti “

Attraversare se stessi, osservare il proprio “giardino segreto” abitato da dubbi, sogni, mostri notturni, vizi, desideri.
Proviamo a immaginare nuovi mondi e rappresentare la “malattia o la gioia di vivere.” continua…

Gli autori

Giulia Antonelli
Andrea Antonini
Massimiliano Bellocchi
Laura Bianchi
Rita Di Domenicantonio
Enrico Cattai
Roberto Masi
Livia Mazzani
Hanry McGyver
Domenico Oriani
Letizia Puccitti
Roberto Suriano
Rosita Tomasetta
Silvia Zanconato


“Casa. La perturbazione teatrale”

Se la casa di ognuno di noi fosse come una boîte à merveilles (scatola delle meraviglie), diverrebbe il palco della nostra vita, sul quale scene quotidiane vestite di assurdo o drammatico, si ripeterebbero all’infinito. continua…

Gli autori

Federica Di Benedetto
Giorgio Sacher
Emily Santoro


“Cover me/Giudicare dalla copertina”

Nella esposizione di un corso di fotografia di eventi non ci si aspetterebbe di certo vedere una serie di cd musicali. Invece è proprio quello in cui la classe si è impegnata. continua…

Gli autori

Loredana Bardas
Viola Bersani
Alessandro Biancolillo
Aura Monsalves